Il ’70 con Schwarzenegger, Ferrigno, Columbo e Zane

Dopo il grande successo in Europa, Arnold Schwarzenegger, divenne noto come la “Quercia austriaca”. Nel 1966, la sua prima vittoria internazionale fu la “National Amateur Bodybuilders’ Association” (NABBA) concorso di Mister Universo. Il primo tentativo di Arnold di vincere il titolo di Mr Olympia fu nel 1969, concluse al secondo posto alle spalle di Sergio Oliva. Fu l’unica volta in cui Schwarzenegger venne sconfitto in una competizione.

L’anno seguente vinse il titolo battendo il detentore Sergio Oliva.

Schwarzenegger vinse Mr Olympia continuamente fino al 1980 (record di sette volte). Attirò l’attenzione di registi come George Butler e Robert Fiore. Filmarono Arnold durante Mr Olympia del 1975 per un documentario, chiamato Pumping Iron,il quale diffuse molto il bodybuilding.

Co-protagonista di Arnold, Lou Ferrigno , continuò a diffondere ulteriormente il bodybuilding. Ferrigno non vinse mai il titolo di Mr Olympia, ma divenne famoso grazie alle pellicole cinematografiche. Ferrigno interpretò Hercules e L’incredibile Hulk.

Il concorso Mr Olympia fu diviso in due  categorie seconde l’altezza dei concorrenti: “the Small Man” e “The Tall Man”. Prima del 1976 vincevano sempre i “Tall Man”, tuttavia, Franco Columbo divenne il primo “Small Man” a  vincere Mr Olympia. Precedentemente al ’76 Columbo venne oscurato dal suo Pumping Iron co-star Schwarzenegger .

columbo

Franco vinse Mr Olympia di nuovo nel 1981. Questo fu una delle decisioni più controverse di Mr Olympia di tutti i tempi, lo sviluppo della gamba di Franco era considerato scadente, il che significava che non era l’uomo migliore sul palco, e quindi non meritava la vittoria.

Dal 1970 il grasso corporeo cominciò ad essere un fattore decisivo per il bodybuilding. Ciò permise a Frank Zane, con il suo look ultra – magro , a vincere tre competizioni consecutive di Mr Olympia nel ’77 , ’78 , ’79 .

Zane non era la sua dimensione, ma perché era estremamente ben proporzionato e condizionato. Zane, fu anche insegnante di matematica e chimica , guadagnò il soprannome “Il Chimico” perché usava un sacco di aminoacidi -insoliti in quel tempo. Un’altra ragione era l’approccio scientifico di Zane per la sua preparazione, riusciva a raggiungere il picco al momento giusto.

Se vuoi continuare a leggere la storia del Body Building vai al prossimo articolo